mercoledì 4 giugno 2014

domenica 25 maggio 2014

I magnifici cinque


32 - JOSE' DANIEL VAZ CABRAL
10 - ADILSON FORTES SPENCER VARELA
30 - ARICSON SPENCER GOMES
33 - AUGUSTO JOQUIM SOARES DA GAMA
31 - NATANIEL DE JESUS SEMEDO MOREIRA

OBRIGADO!

Giulio Simonelli alla 100 km del Passatore


I magnifici cinque alla 100 km del Passatore


sabato 17 maggio 2014

Capo Verde alla 100KM del Passatore


Piergiorgio Scaramelli, ultramaratoneta di fama internazionale, ed organizzatore dal 2001 della Boavista Ultramarathon, nell’isola di Boavista, Capo Verde, ha ricevuto il prestigioso incarico dalla Federação Caboverdiana de Atletismo di organizzare la Squadra Nazionale che parteciperà alla 42ª edizione della storica corsa dei 100km del Passatore che, come ogni anno, si svolge da Firenze a Faenza.

Si tratta anche di un’occasione straordinaria per poter assistere per la prima volta alla prestazione di ben cinque atleti capoverdiani in una corsa in Italia.
Adilson Fortes Spencer Varela è l’unico ad aver partecipato alla 100km del Passatore, nel 2012, ottenendo un più che rispettabile quinto posto.
Nell'ambiente sportivo capoverdiano c’è la speranza e anche la fiducia, nemmeno tanto celata, di migliorare la posizione ottenuta in occasione della precedente partecipazione, e di riuscire a salire anche sul podio e magari, perché no?, anche sul gradino più alto.

Scaramelli invita tutti gli appassionati e gli amanti di Capo Verde a far sentire il proprio sostegno agli atleti creoli ed invita a partecipare numerosissimi per organizzare il tifo e far sentire l’appoggio di tutti ai ragazzi capoverdiani.

Appuntamento a tutti per l’inizio della gara, prevista alle ore 15:00 del 24 maggio, in Piazza della Repubblica, a Firenze, dove fin dal mattino sarà possibile assistere ad un’invasione pacifica di corridori, tifosi ed amanti dello sport, che porteranno un’ondata di colori e di felicità per tutto il percorso della corsa da Firenze a Faenza.
Che sia una bella giornata di festa e di sport per Capo Verde, e non solo.

Partecipiamo numerosissimi e facciamo sventolare tantissime bandiere capoverdiane!!!!!!!!!!!!!!!!!

Ad affiancare Adilson, capitano della squadra, correranno anche:
José Daniel Vaz Cabral
Aricson Spencer Gomes
Nataniel de Jesus Semedo Moreira
Augusto Joquim Soares da Gama


giovedì 17 ottobre 2013

Sonhu Sunhadu


Presentazione del libro "SONHU SUNHADU" di Carlotta de Barros, a Roma, il 24 ottobre 2013, in via dei Serpenti, 35, alle ore 18:30.
Presentazione di Hipólito Daniel Soares e Maria da Graça Gomes da Pina. 
Coordina Maria Silva.

Giornata Nazionale della Cultura e delle Comunità


MENSAGEM
ÀS COMUNIDADES CABO-VERDIANAS NO EXTERIOR

A Lei n.º 9/VIII/2011, de 29 de Dezembro, publicada no Boletim Oficial n.º 42, I Série, veio instituir o Dia Nacional da Cultura e das Comunidades, celebrado a 18 de Outubro, data de nascimento do grande poeta Eugénio Tavares, nativo da Brava.
A proposta do Governo de conciliar os dois elementos (Cultura e Comunidades) vai no sentido de reconhecer a cultura como elo que liga toda a Nação caboverdiana, por um lado e, por outro, contribuir para que ela seja reforçada, enaltecida e celebrada, pelos cabo-verdianos residentes em Cabo Verde e no estrangeiro.
Este ano haverá um conjunto de eventos alusivos à data, organizados por várias instituições, em colaboração com o Ministério da Cultura e Ministério das Comunidades, sendo o acto central realizado na Brava, ilha de Eugénio Tavares, figura que simboliza um Cabo Verde moderno, aberto ao mundo, mas também defensor do que lhe é específico, particular e genuíno.
Ademais, por iniciativa do Ministério da Cultura, o Dia Nacional da Cultura e das Comunidades deste ano inicia um novo formato de comemorações: o da “Ilha Capital Cabo-verdiana da Cultura 2013-2014”, que será reproduzido, cada ano, nas diferentes ilhas.
Sugerimos que todas as iniciativas culturais realizadas durante o mês de Outubro, em Cabo Verde e nas comunidades emigradas, sejam enquadradas no âmbito das comemorações do Dia Nacional da Cultura e das Comunidades.
Independentemente do país onde estivermos, celebremos, pois, o que temos de mais precioso: a Cultura Cabo-verdiana.
MDC, 14 Out.2013

martedì 8 ottobre 2013

Capo Verde terra d'amore, vol 4

Presentazione del volume n. 4 del progetto 
"CAPO VERDE TERRA D'AMORE"
Omaggio a Cesária Évora

Mercoledì 16 ottobre 2013 al THE PLACE di Roma, via del Galoppatoio, 35 
(adiacente al parcheggio di Villa Borghese e vicino alla storico locale Art Café).
Sarà un incontro informale con la stampa, uno show-case - tra il dialogo e la musica - in onore e in ricordo di Cesária Évora, finalizzato a festeggiare il successo dell'intero progetto "CAPO VERDE TERRA D'AMORE" e l'anteprima del vol. n. 4.

INTERVERRANNO

  • la portavoce del World Food Program dell'ONU, Vichi De Marchi;
  • l'Ambasciatore di Capo Verde in Italia;
  • il Console di Capo Verde;
  • il produttore esecutivo, Alberto Zeppieri;
  • i presidenti delle Associazioni di Capoverdiani in Italia;
  • alcuni Artisti, protagonisti del progetto, tra i quali Grazia di Michele, Tinkara, Gigliola Cinquetti, Iskra, Luisa Corna, Fiordaliso, Karin Mensah, Giusy Ferreri, Mimi' de Maio e altri ancora.
Racconteranno il loro avvicinamento alla musica e all'arte di  Cesária Évora, la genesi del progetto, la scelta della loro canzone "adottata a distanza" ...

Agli amici capoverdiani, THE PLACE, offre di poter cenare a queste condizioni speciali
a) forfait cena, bevande comprese (escluso vino): euro 30,00
b) cena a la carte, con acqua e vino e una copia del CD "Capo Verde, terra d'amore" vol. 4: euro 40,00
cucina aperta dalle ore 20:00

Show-case ore 22:00

INGRESSO LIBERO, SOLO SU PRENOTAZIONE
(fino ad esaurimento dei posti disponibili) 




Copertina del disco

giovedì 11 luglio 2013

XXI FESTIVAL SETE SÓIS SETE LUAS


L'Ufficio Stampa del Festival Sete Sóis Sete Luas ci ha inviato il comunicato ed il programma
della XXI edizione del Festival, che volentieri pubblichiamo.

XXI FESTIVAL SETE SÓIS SETE LUAS
Un'estate di anteprime nazionali: un tuffo nelle correnti culturali del Mar Mediterraneo
dal 15 al 19 luglio
Il Festival Sete Sóis Sete Luas, giunto alla sua XXI edizione, continua la propria missione culturale lungo le vie del mondo mediterraneo e lusofono rinnovando continuamente la sua programmazione.
L'estate di Pontedera si distingue per cinque concerti in anteprima nazionale, cinque serate imperdibili al Centrum Sete Sóis Sete Luas, eventi inediti che condurranno il pubblico lungo un pellegrinaggio musicale, e non solo, che passerà attraverso Spagna, Portogallo, Capo Verde e Istria coinvolgendo l'intero universo culturale lusofono e Mediterraneo.
Mobilità delle arti, degli artisti, e del pubblico, multiculturalismo e cooperazione culturale sono i principali motori dell'attività del Festival Sete Sóis Sete Luas, che anche in questa edizione si pone l'obiettivo di integrare e intrecciare tra loro i destini culturali dei paesi del mondo lusofono e mediterraneo. Musica e arte, linguaggi liberi, trasversali e universali, diventano occasione di dialogo e incontro con altri modi di essere. 

Think Globally, Eat Locally – Pit-stop all'art Art Café Sete Sóis Sete Luas
Il dialogo e la comprensione tra le diverse culture, obiettivo primario del Festival Sete Sóis Sete Luas, passa anche per lo stomaco.
 Cibi, bevande, odori e sapori del mondo per esplorare la storia, l'identità e il patrimonio culturale e artistico dei paesi che fanno parte della rete del Festival Sete Sóis Sete Luas. All'art café del Centrum potrete sentire l'aroma del caffè di Capo Verde, sorseggiare il Vinho Tinto Alentejano, il Moscato di Frontignan, vibrare per il sapore forte della Palinca romena o del limoncino di Oristano, sperimentare il gusto salato del Caju brasiliano, addolcire il palato con miele delle Azzorre e condire il tutto con dell'ottimo olio dell'Istria.
I Concerti – Anteprime nazionali
Si aprono le danze Lunedì 15 Luglio con Miguel Cañas, ballerino e coreografo Andaluso con una vasta esperienza nel mondo della danza e del Flamenco. È stato primo ballerino della Compagnia Paco Romero nel 1987 e nella Compagnia Teatro di Danza Española Luisillo, e attualmente è il primo ballerino del tablao “El corral de la Morería” a Madrid, considerato il più grande tablao di flamenco del mondo. Maestro di Flamenco di fama mondiale, ha tenuto lezioni in tutto il mondo e partecipato come attore e coreografo a diversi spettacoli. Prima di cimentarsi nel suo tour mondiale in autunno, che lo porterà fino in Giappone, Miguel promette di sedurre il pubblico di Pontedera con un'esibizione carica di atmosfere iberiche.
Martedì 16 Luglio preparatevi per un'immersione nel Mediterraneo con la Orient.7Sóis.Orkestra, produzione originale del Festival Sete Sóis Sete Luas. Alla ricerca di punti di incontro tra le tradizioni occidentali e orientali, la Orient.7Sóis.Orkestra, magistralmente diretta dal musicista portoghese Rão Kyao – ambasciatore della musica portoghese nel mondo, e vincitore di due dischi d'oro e di platino – mistura le origini musicali dei suoi componenti, sintetizzandole armoniosamente in una serie di brani inediti carichi di energia e memorie mediterranee. Si crea così un'intesa tra correnti culturali di diversi paesi del mediterraneo: le anime più orientali dell'orchestra,  Marko Kalcic dalla Croazia al basso e Kelly Thoma dalla Grecia con l'inconfondibile suono della lira di Creta, si fondono con la voce profonda dell'algerino Salim Allal, con le vibrazioni della chitarra dello spagnolo Miguel Angel Ramos, e con il vigore della batteria del portoghese Ruca Rebordão. La Orient.7Sóis nella sua tappa pontederese sarà  accompagnata in alcuni brani dagli allievi dell'Accademia della Chitarra S. Tamburini & Co., collaborazione che si inserisce nel progetto della “Tavola della Musica”.
Una vera e propria missione culturale quella dei Galandum Galundaina, che si esibiscono Mercoledì 17 Luglio per portare a nuova vita i suoni delle loro origini. Si tratta di gruppo di musica tradizionale mirandese creato con l'obiettivo di raccogliere, investigare e divulgare il patrimonio culturale delle terre di Miranda. La carriera musicale dei Galandum Galundaina, iniziata nel 1996 nell'estremo nord del Portogallo, rappresenta il ponte temporale tra l’antica generazione di musicisti e la generazione più giovane, assicurando la sopravvivenza, la trasmissione e l'evoluzione della cultura di questa antica regione portoghese. A cavallo tra passato e presente, tra tradizionale e moderno, gli strumenti usati dai Galandum Galundaina sono riproduzioni manufatte di strumenti molto antichi, che mantengono le sonorità tipiche degli originali.
Giovedì 18 Luglio, Mariana Ramos, grazie alla sua grande capacità interpretativa, porterà a Pontedera le esperienze musicali di Capo Verde. L'incontro con Teófilo Chantre, compositore di Cesária Évora, e Nazalio Fortes, entrambi capoverdiani, intensificherà l'interesse di Mariana nei confronti del suo paese d'origine, fino a caratterizzare la sua intera produzione musicale indirizzandola verso i suoni e la cultura di Capo Verde. Da qui inizia il cammino verso la notorietà, che porterà Mariana a essere riconosciuta non soltanto dalla comunità capoverdiana, ma anche a livello internazionale, cantando in Francia, Africa, Italia e Grecia. Le sonorità che Mariana predilige sono ritmate, con arrangiamenti che appartengono alla tradizione capoverdiana, e che valorizzano con grande eleganza la voce soave di questa autrice e interprete che rappresenta al meglio la cultura dell'arcipelago di Capo Verde.
Dall'Istria, sull'altra sponda dell'Adriatico, proviene il musicista Franko Krjakar che si esibirà Venerdì 19 Luglio. Così come l'Istria è terra d'incontro di lingue ed etnie diverse, la musica di Franko, frutto di una vasta ricerca etnografica, si colora di complesse sfumature culturali. Partendo dallo studio delle identità culturali e musicali tipiche della tradizione croata, con cui mantiene un forte legame, Franko rompe i confini della musica popolare senza stravolgerli, riuscendo a creare composizioni moderne ma ricche di richiami al passato. Formatosi a Pula come musicista professionista, ha vissuto e suonato per diversi anni in Svizzera, collaborando con molti musicisti europei. Suonando in modo alchemico innumerevoli strumenti classici, Franko fonde atmosfere, memorie ed emozioni, facendo vivere, attraverso la propria musica, tutto l'universo simbolico della Croazia.
Laka espone in anteprima nazionale al centrum di Pontedera
15 Luglio – 15 Settembre
Nuova esposizione al Centrum Sete Sóis Sete Luas di Pontedera, che ospiterà le opere dell'artista Basco Laka. José Javier Lacalle Vásquez, detto Laka, nasce nel 1952 ad Amorebieta-Etxano, Bizkaia, un piccolo comune dei Paesi Baschi. Il periodo più intenso della sua attività artistica sono gli anni ´70, durante i quali espone con regolarità e riceve numerosi premi. Le sue opere si caratterizzano per una componente fortemente ludica, e per un uso sapiente dei cromatismi. All'interno degli scenari surrealisti tipici delle sue opere, prendono vita figure stilizzate, primitive e quasi ancestrali, tratteggiate con grande maestria e capaci di rievocare le peculiarità del territorio e delle atmosfere dei Paesi Baschi.
IL FESTIVAL
Il Festival Sete Sóis Sete Luas (www.7sois.eu), che gode del prezioso sostegno della Regione Toscana, della Provincia di Pisa e del Comune di Pontedera quest’anno compie 21 anni (1993-2013) e non si ferma: il suo viaggio culturale tra epoche, stili e continenti continua, raggiungendo ogni anno orizzonti del mondo mediterraneo e lusofono sempre più lontani.
Il Festival Sete Sóis Sete Luas nasce nel 1993, inaugurando un positivo e costruttivo scambio culturale tra Italia e Portogallo che nel tempo si è aperto a nuove realtà fino a diventare, oggi, una rete culturale che comprende più di 30 città di 13 diversi paesi del mondo mediterraneo e lusofono:  Brasile, Capo Verde, Croazia, Francia, Grecia, Israele, Italia, Marocco, Portogallo, Romania, Spagna, Slovenia e Tunisia. Il Festival coinvolge più di 400 artisti, promuove ogni anno oltre 150 concerti di musica popolare contemporanea accompagnati da esposizioni di arte plastica, attirando una platea cosmopolita di più di 200.000 spettatori. Le città italiane che fanno parte della rete del Festival sono: Pontedera (PI), Montelupo Fiorentino (FI), Moncalieri (TO), Mascalucia (CT), Pollina (PA), Oristano, Genazzano (RO) e Roma.

Programma:
Lunedì 15 luglio – Miguel Cañas, Spagna
Martedì 16 luglio – Orient.7sóis.Orkestra, Mediterraneo
Mercoledì 17 luglio – Galandum Galundaina, Portogallo
Giovedì 18 luglio – Mariana Ramos, Capo Verde
Venerdì 19 luglio – Franko Krajkar, Croazia
Cortile del Centrum Sete Sóis Sete Luas, Viale Rinaldo Piaggio 82, Pontedera
Ore 22:00 - Ingresso Libero

Esposizione Laka
15 Luglio – 15 Settembre
Centrum Sete Sóis Sete Luas, viale Rinaldo Piaggio 82, Pontedera
Entrata Libera

Informazioni al pubblico
www.7sois.eu
tel. 0587.731532

Festival Sete Sóis Sete Luas
Ufficio Stampa
Elisa Tarzia
skype: elisa7sois
cell: +39 3883483415

Carmen Souza Quartet


Venerdì 12 luglio, per "Casa del Jazz Festival", tappa romana del "Kachupada Tour".
Concerto di CARMEN SOUZA e il suo quartetto
Presentazione dell'album KACHUPADA

Formazione:
Carmen Souza             voce, chitarra
Theo Pas'cal                contrabbasso
Benjamin Burrell          pianoforte
Elias Kacomanolis        batteria, percussioni

Venerdì 12 luglio, ore 21 - Roma
Ingresso euro 10.

Per saperne di più

Kabe Verde!

Kabe Verde!
ottobre 2006 - zona Ribera Prata - São Nicolau
 
web counter
contatore visite